Sanificazione

La professionalità sempre al tuo servizio per rendere gli ambienti salubri. 

UN PO’ DI INFORMAZIONE

Facciamo un po’ di chiarezza sulle principali terminologie che appartengono al “vocabolario tecnico” di questo settore.

Con il termine generico di “sanificazione” si includono tre diversi trattamenti:

  1. La Detersione: che si occupa della eliminazione dello sporco visibile, la cui presenza renderebbe inattive le successive fasi.
  2. La Disinfezione: che ha lo scopo di ridurre quasi a zero il numero di germi totali, eliminando completamente quelli patogeni quando assume le “vesti” di sterilizzazione.
  3. Il Risciacquo: che prevede l’allontanamento dei germi inattivati, dello sporco organico e dei residui di detergenti e/o disinfettanti utilizzati durante i trattamenti precedenti.

IL PROCESSO DI SANIFICAZIONE

  • COS’E’ LA SANIFICAZIONE?
  • E’ l’insieme dei procedimenti atti a rendere sani determinati ambienti, mediante la pulizia e/o la disinfezione e/o la disinfestazione, quindi alla luce di questa definizione va intesa come processo e non attività specifica.

Procedura di sanificazione con disinfezione ad azione virucida

Trattandosi di virus e non di batteri, gli interventi di disinfezione con prodotti ad esclusiva azione antibatterica non sono idonei.

La prassi più importante è lavarsi le mani e proteggere le vie respiratorie, quindi i prodotti target per questa fase sono mascherine e gel disinfettanti-sanificanti lavamani.

Esempio di trattamento in una stanza d’albergo o di un’aula scolastica dove c’è il rischio che sia transitato un portatore, la procedura dovrebbe prevedere (operatore dotato di tutti i DPI necessari):

  • Eseguire un’accurata pulizia dell’ambiente;
  • Effettuare disinfezione delle superfici di contatto con disinfettante a base di cloro (candeggina all’1%) o fenoli o alcool al 75%;
  • Effettuare disinfezione-detergenza del pavimento con prodotti a base di cloro (candeggina all’1%) o alcool al 75%;
  • Effettuare disinfezione ambientale spaziale con:
    1. Generatori di ozono dotati di sistema filtrante
      in alternativa
    2. Nebulizzatore ULV con disinfettanti ad azione virucida
      in alternativa
    3. Bombole autosvuotanti disinfettanti ad azione virucida

Siccome la persistenza dipende da vari fattori, ma in questo momento è favorita soprattutto dalle basse temperature e dall’umidità, quindi nei consigli per la prevenzione è opportuno prevedere anche le buone pratiche di:

  • deumidificazione ambientale;
  • alzamento nei limiti della temperatura ambientale.

I 4 Plus di Sanifico

abilitata all’esercizio della professione

dossier esplicativo della metodologia utilizzata

ti informa sul rischio durante e a fine intervento

usa un protocollo operativo germicida efficace

COS’E’ LA DISINFEZIONE?

  • La disinfezione è l’insieme dei procedimenti atti a rendere sani determinati ambienti ed aree di pertinenza, con l’eliminazione di microrganismi patogeni senza garantirne l’eliminazione al 100%.
  • La disinfezione nello svolgimento della sua attività prevede una serie di azioni:
    1. Le azioni di monitoraggio a priori (tamponi) per verificare la tipologia di microrganismi presenti;
    2. A seguire la lotta contro virus, batteri, muffe, funghi, ovvero contro ciò che è stato evidenziato dal tampone;
    3. Questo sotto processo del processo madre di sanificazione si conclude con il monitoraggio a posteriori per valutare l’efficacia del trattamento.

COS’E’ LA DISINFESTAZIONE?

  • La disinfestazione è l’insieme dei procedimenti atti a prevenire e distruggere la presenza di piccoli animali parassiti in ambienti interni ed esterni sensibili;
  • Essa riguarda in particolare l’azione di controllo degli animali indesiderati e vettori di agenti infettivi, come topi e ratti, blatte/scarafaggi, zanzare e mosche.
  • Il suo processo definito di IPM (Integrated Pest Management) prevede le seguenti principali attività:
    1. Lo svolgimento di azioni conoscitive con metodi e strumenti sensoriali come vista, udito, olfatto ed interviste.
    2. L’adozione di azioni preventive che prevedano il ricorso all’uso di sistemi antintrusione e di monitoraggio, come ad esempio zanzariere, pannelli e malte anti-roditori, piastre collanti e sistemi di controllo remoto.
    3. Il ricorso ad azioni di lotta con mezzi biologici, fisici, meccanici e chimici, come insetti utili, calore, dispositivi di cattura e insetticidi.
  • Derattizzazione, deblattizzazione, demuscazione, dezanzarizzazione, deformicazione, deofidizzazione, etc. sono da intendersi attività specialistiche di disinfestazione.
  • Ad esempio, è intesa attività di DERATTIZZAZIONE l’insieme dei procedimenti atti a determinare la distruzione o la riduzione delle popolazioni/colonie di ratti o topi.

COS’E’ LA STERILIZZAZIONE?

  • La sterilizzazione è l’insieme dei procedimenti atti ad eliminare tutti i microrganismi viventi, patogeni e no, e delle loro spore, che può essere attuata con mezzi diversi a seconda dei casi. Si interviene con tecniche di sterilizzazione su oggetti (strumenti chirurgici, vetreria, tessuti, ecc.), o sostanze varie (medicamenti, alimenti da conservare, terreni di coltura per batteriologia, ecc.).
  • Essa rappresenta un importante mezzo di prevenzione, sia nell’industria alimentare sia a livello di strutture mediche e odontoiatriche.
  • Di norma i procedimenti utilizzati sono di tipo fisico e chimico.

COS’E’ L’IGIENIZZAZIONE?

  • L’igienizzazione, che spesso si confonde erroneamente con la sanificazione e con la disinfezione, è L’insieme dei procedimenti di pulizia che prevede il ricorso a specifiche tecniche finalizzate a eliminare dagli ambienti la sporcizia ed a ridurre il pericolo di rischi sanitari.

IL DOSSIER SANIFICO DI FINE INTERVENTO

Sanifico dopo ogni intervento rilascerà ai propri clienti il dossier di fine intervento con i seguenti documenti:

Dati Azienda

Data e durata trattamento

Scopo dell'intervento

Dichiarazione di conclusa attività

Descrizione della procedura eseguita

Personale che ha operato

Livello di formazione

Tipologie prodotti e attrezzature utilizzate

quantità prodotti utilizzata

Copia del manuale delle attrezzature impiegate

modalità di sicurezza da adottare per il rientro negli ambienti